Rialzo Mascellare

Dettagli & Modi

Si tratta della classificazione di Misch (1987):

• SA 1 >/= 12 mm: nessun trattamento

SA 2 tra 8-12 mm: mini rialzo del seno mascellare

• SA 3 tra 5-8 mm: grande rialzo del seno mascellare ad 1 tempo

• SA 4 < 5 mm: grande rialzo del seno mascellare in 2 tempi

Che cos'è il Rialzo Mascellare ?

Il rialzo del seno mascellare è una tecnica chirurgica che si rende necessaria ogni volta che si devono inserire degli impianti dentali nei settori posteriori del mascellare superiore in presenza di ridotti volumi ossei.
Essa consiste nell’aumentare lo spessore verticale dell’osso mascellare mediante l’innesto di un particolato osseo al fine di creare un supporto stabile e adeguato alla riabilitazione protesica.
Il seno mascellare è infatti una fisiologica cavità aerea (rivestita internamente da un tessuto epiteliale detto “membrana di Schnerider), che si estende all’interno dell’osso mascellare superiore, posteriormente, e spessissimo a seguito di estrazione o perdita di denti posteriori dell’arcata superiore si assiste ad un progressivo abbassamento del seno a causa di un riassorbimento osseo.
L’obiettivo di questa procedura è dunque ridare altezza all’osso in questa sede, ed esistono due differenti tecniche che possono essere adottate a seconda del deficit osseo presente: il mini rialzo del seno mascellare (o elevazione interna) e il grande rialzo del seno mascellare (o elevazione esterna).
Per valutare quale tecnica sia più appropriata al caso in esame esiste una classificazione dei processi di riassorbimento che definisce 4 classi in base all’altezza dell’osso residuo.

Vuoi saperne di più ?

Consultati con un nostro specialista

Compila il modulo di seguito e sarai ricontattato a breve

Clicca per attestare che non sei un robot spam

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH